IO,LO SPORT E LA SFIGA

Ieri,oggi e il lunedi di pasqua,si doveva svolgere e completare

il torneo ‘TUTTI AL MARI’ riservato alle categorie allievi,

giovanissimi,esordienti e pulcini.Il tempo ci ha graziato ieri,

mentre oggi ci ha bastonato per l’intera giornata e,morale della

favola,dopo le prime 2 partite della mattinata,si è dovuto sospendere tutto…Peccato,sarebbe stata una bellissima giornata

di sport e socialità,di agonismo e di festa,con tanti ragazzi felici

di calcare il glorioso stadio ‘Giovanni Mari’,il ‘Pisacane’ che da

oltre 90 anni è il punto di riferimento principe per il calcio cittadino.

Ho avuto la gioia di arbitrare 2 partite della categoria ‘esordienti 2001’ e vi assicuro,sotto la pioggia battente,quei tempi da 20 minuti

cadauno,soprattutto alla fine,non terminavano mai…Alcune considerazioni vanno però sottolineate: A) i ragazzini undicenni

fanno quasi tenerezza,per l’impegno che ci mettono per tutta la durata dell’incontro,anche in condizioni proibitive,e se non ci fossero,allenatori sbraitanti e pubblico parentale sugli spalti che

invece che sostenerli,infama all’italiana arbitro e atleti,sarebbe molto meglio,anzi sarebbe un calcio bellissimo. Ad un certo punto

un ragazzino del Legnano entra in ritardo sull’avversario e lo colpisce,gli chiede scusa un paio di volte,entra il massaggiatore

con l’acqua santa e rialzato,gli si riavvicina per scusarsi di nuovo

dandogli la mano…Mi è venuto mezzo magone…come è stato bello

in un paio di occasioni,chiedere ai ragazzi chi ha toccato per ultimo

il pallone per concedere la rimessa…Bravi tutti !! B) ho giocato

anch’io a quest’età,assieme al pres lilla attuale Nicozanda e avevamo come allenatore nientepopò di meno che l’ex portiere di Genoa e Nazionale degli anni 50 Franzosi,mai sentito sbraitare

per tutta la partita contro i suoi ragazzini,vezzo oramai ‘normale’

nei nuovi ‘fenomeni di allenatori’ (per fortuna non tutti,ma molti certamente)…C) non ho concesso un rigore ai ragazzi lilla dopo

due o tre minuti di gioco,il fallo c’era,ma non ce l’ho fatta,mi 

pareva esagerato (scusatemi raga),e ne ho dato uno nella seconda

partita dove l’autore del fallo di mano si è messo a piangere

confessando la sua innocenza,ma li,giusto o sbagliato,ci ha pensato

il portierone a ritagliarsi un momento di gloria,parando alla grande

il penalty…Bagnato e infangato mi sono lavato e rivestito come

un cristiano e ho condiviso assieme allo staff lilla un paio di splendide salamelle con una birra,un terzo tempo questo,che mi da

la forza di continuare a credere in questo progetto lilla per la città,senza sfiga meteorologica,oggi allo stadio sarebbero girati centinaia di ragazzi coi loro accompagnatori e la festa sarebbe stata

veramente grande.Peccato,peccato perchè in tanti meriterebbero

la palma d’oro per l’impegno,ma a volte bisogna sempre fare i conti

con l’oste (ostia lido).Confidiamo in una pasquetta decente e,in

alternativa nel recupero delle finali il 25 aprile,oggi mi sono

divertito un sacco,se ci fosse stato anche il sacco pieno,eravamo felici in molti…Buona Pasqua.

Lascia un commento