IL CONFRONTO

Questa sera,confronto con tutti i capigruppo del Consiglio comunale, argomento: alternativa all’ubicazione dei conteiners

in via Oberdan. Sottolineato il fatto che prima di tutto hanno fatto

la vaccata di aver scelto lasciando all’oscuro l’intera e variegata

minoranza, ho fatto delle proposte alternative,scritte nel post precedente,ora voglio concentrarmi su altro.

Il comitato di zona, alzerà giustamente le barricate,NON CREDO

questa sia la scelta migliore( quella di mettere i moduli abitativi in quel luogo) anzi è una scelta pessima, l’emergenza

freddo non deve diventare l’occasione per formare un nuovo

accampamento stanziale,non lo deve essere.

Ho tentato di punzecchiare sull’incontro avuto coi preti delle parrocchie……….silenzio,cristiano silenzio,inquietante silenzio….

In fondo,secondo le dichiarazioni di facciata ci sono da aiutare

una decina di donne e una decina di bambini a non crepare di

freddo nel caso il freddo arrivi cattivo e allora perchè non fare

un appello ai 60mila legnanesi perchè adottino una donna rom o un bambino rom per il solo periodo critico ? Perchè le parrocchie piene

di cristiani praticanti,non alzano la voce e si mettono in prima fila

proclamando: CI PENSIAMO NOI !!  Illusi,non succederà mai,

i cristiani a parole,preferiscono gestire asili e scuole private,certe

gatte da pelare,meglio lasciarle ai sindaci. Si raccontava durante

il dibattito che anni fa per un paio di conteiners ‘semi abusivi’,

in Canazza si è spaccato il consiglio pastorale; i cristiani si sono

divisi su un problema umanitario,ma che bella chicca…..

Per questo la gente non crede più alla politica e ai suoi rappresentanti,quindi crea i comitati,per difendere una giusta causa.

Domenica in piazza ho firmato anch’io per dire NO ai moduli

abitativi in via Oberdan,è una decisione deleteria,inutile,l’inizio

della copia del fallimento di via Jucker dove doveva funzionare come emergenza freddo e di fatto è un accampamento che nelle ore notturne tra dentro e fuori,aggrega oltre 50 persone,ma la,fuori dal

mondo dei condomini e delle attività danno poco fastidio…

Cristiani,fatevi avanti e andate dal sindaco a dire che volete

adottare una famiglia rom per la sola emergenza,questo è tentativo

di integrazione,questo vuol dire aiutare gli ultimi…

Ho detto un’eresia? Facile riempirsi la bocca di  ‘ora pro nobis’,

ogni tanto,almeno per l’emergenza,questi cristiani che facciano

come frate Francesco,quello che dialogava con gli animali….

La provocazione è forte,i cittadini sono stanchi,si sentono

leggermente presi in giro,nessun altro immobile di proprietà comunale è stato preso in considerazione,questo lavoro,fatto

6 mesi fa,tutti assieme,poteva essere condiviso,ora è un pasticcio,

una patata bollente VOLUTA, e vivadio,si poteva abbondantemente

e preventivamente evitare.Mi piacerebbe entro martedi,prossimo

al Consiglio Comunale ringraziare una decina di famiglie legnanesi

che si prenderanno carico del problema,sollevando il sindaco

da una imbarazzantissima decisione CONTRO i suoi concittadini.

Lascia un commento