LA LETTERA PER CASALEGGIO(era una bozza,ora godiamocela)

Ho deciso che sarà l’ultima volta che scrivo sul mio blog di

Casaleggio, l’inventore e il detentore del M5S-pensiero.

Mi sento in una camera con diverse porte,e qualunque porta si apra

per vedere cosa c’è al di là , si ha sensazione di un odore di vomito. Mi sono lanciato nell’avventura a 5 stelle perchè tutto

faceva e fa schifo, ho ascoltato, ho capito che crediamo un po tutti

a degli ologrammi, mai alla realtà…La politica ha portato un paese

di 60 milioni di abitanti, sull’orlo del baratro, creando una ragnatela

di clientele corruttibili e corrotte, creando leggi a proprio uso e consumo, sfidando anche la forza di gravità pur di arrivare ad

obiettivi più o meno truffaldini. Abbiamo perso la sovranità monetaria, la speranza di un futuro migliore dove si possa lavorare

almeno per sussistere, le arti e i mestieri, la gioia di condividere

sentimenti ed emozioni, ci siamo trovati in un vortice senza saperlo.

Vorremmo fare una rivoluzione perchè ‘gli immigrati ci rompono’,

ci sono un sacco di pensionati d’oro, un sacco di politici che ricevono stipendi d’oro, privilegiati in ogni settore della vita pubblica; ma qual’è il progetto diverso da quel tram tram verso il

baratro ??. Confermato e sottoscritto che Berlusca e Renzi  non

sono il futuro per questo paese, quale alternativa abbiamo ?

Siamo appena andati al voto,11 mesi fa, la gente stufa ci ha scelto

per rompere gli schemi, per far entrare cittadini veri nelle istituzioni.

A distanza di 11 mesi abbiamo fatto una bella opposizione, di

denuncia, ma sui punti che cambiano la vita ad un cittadino

qualunque il risultato è stato ZERO. Siamo responsabili anche noi

della gente che continua a perdere lavoro, che continua a suicidarsi

che continua a disperarsi, perchè qualcosa NOI lo dovevamo ottenere. Non sarà certo ‘il reddito di cittadinanza’ a cambiare le sorti di questo paese, se non illudere una folla di disperati e disoccupati a parteggiare per noi come ultima speranza.

Casaleggio,tu che scrivi i post,tu che non vuoi accettare consigli da

nessuno, tu che non ami le persone che hanno un proprio pensiero

da esporre e discutere, tu, si proprio tu, sei diventato il problema.

Problema numero 1 : hai un’azienda privata che gestisce un blog

detto di Grillo, ove nessuno sa e controlla se fai profitti o meno,

(i nostri portavoce come ami chiamarli hanno pressioni tutti i giorni

da attivisti spesso esauriti e invidiosi sul tipo di spese affrontate)

Problema numero 2 : hai messo poche regole col non statuto che

appunto essendo un non regolamento, dice tutto e niente, infatti

lo si può usare a proprio uso e consumo,a seconda di come ci si alza la mattina,cosi per educarne cento si punisce qua e la con espulsioni

viste come quelle degli ultimi 20 mesi. In tanti non siamo d’accordo

su questi metodi ma ci siamo dovuti adeguare.

Problema numero 3 : malgrado i malfattori nei partiti dilaghino alla

grande,loro hanno in mano il potere della comunicazione,l’appoggio

delle lobbyes,la ragnatela rappresentata dai 3 poteri di stato, noi

invece, diciamo di avere ‘il potere della rete’ che raggiunge una

piccola minoranza di persone,per questo non arriverai mai ad avere il 51% per sconvolgere tutto (sconvolgere con quale disegno politico ?)

Problema numero 4 : non sei una persona umile e trasparente, ti

sei nascosto da subito dietro Grillo il grande comunicatore, perchè

la realtà è che il vero LEADER  sei proprio tu, chi decide sei tu,

noi ci si adatta più per disperazione che per convinzione delle mosse fin qui viste.

Problema numero 5 : hai anche tu i tuoi raccomandati, quelli che frequentano gli uffici di Milano per i corsi di comunicazione o

per altre amenità che mi sfuggono, fatto sta, che ultimamente ci

sono i più sgamati a bravi nell’apparire che vanno di continuo in

televisione,12 mesi fa la tv era lo sterco del demonio, Salsi docet.

Problema numero 6 : una moltitudine di attivisti vorrebbero coordinarsi, conoscersi, confrontarsi come normalmente dovrebbe 

succedere nei rapporti umani…A te di questa cosa non importa

nulla, fingi di fare uno pizzico di democrazia con votazioni senza

senso, quelle che poi dagli yes man vengono catalogate come

‘grandi successi di partecipazione’…

Non siamo un partito, giusto, ma un insieme di persone, chiamiamolo Movimento se ci si sente partecipi di un progetto

non tifosi di un simbolo, ma essendo un buon web marketing sai

quanto siamo tifosi noi italiani…

Questa mia lettera, non ti farà ne caldo nè freddo, prenderai atto,

ma non avrai il coraggio di buttarmi fuori, perchè sono un misero

consigliere comunale di uno degli ottomila comuni italiani, se fossi

stato in parlamento sarei stato in lista assieme a quelli che girano in questi giorni perchè ‘osano’ proposte non in linea col pensiero unico.

Come saprai, ho mandato una mail anche a Beppe, invitandolo a

staccarsi dalla Casaleggio associati proponendogli anche un rimborso in denaro, perchè chi lavora ha il diritto di essere pagato.

Non ci hai mai detto chi è ‘lo staff’ un altro mistero (o meglio, sappiamo che ti sei portato appresso dopo il naufragio di

webegg spa alcuni colleghi o collaboratori…) che desta dubbi,

perchè noi non possiamo sapere chi collabora ‘per il bene del m5s ?

Mmmmm….forse ho fatto troppe critiche, senza sottolineare

abbondantemente che se non ci fosse stato il Movimento 5 stelle,

a questo punto come eravamo messi in Italia ??

Vero, su questo hai avuto un grande merito, trovare un Grillo

parlante che dice solo verità (e qualche scivolata) è stato un

ingrediente certamente vincente. C’è anche Balasso che si occupa

di temi sociali molto vicini alle nostre sensibilità, dovesse avere il

buon Beppe problemi di salute, sappi che ti ho dato un’idea…

Da ultimo, tra poco ci saranno le europee, noi ovviamente se ne

parlerà un giorno prima per le candidature e per l’approfondimento dei temi (parlarne troppo del resto svilisce gli slogan e la democrazia..heheheh) e assieme a queste un sacco di comuni

tenteranno la scalata per nuovi sindaci. Continuiamo a certificare i gruppi all’ultimo momento, fa venire voglia di essere una famiglia

a 5 stelle, tanto,fin che saremo in auge, un pirla o un illuminato,

che differenza fa ?? Anzi, meglio un pirla, si influenza meglio…

Io non sono un partito, perciò con me e con quelli come me, si può

pure dialogare…sarà la volta buona ?? Se vuoi essere il nostro

Leader esci allo scoperto come tutti noi che ci si mette la faccia,

non siamo appestati, e sappiamo di non avere un Q.I. elevato come

il tuo…Abbiamo un difetto, siamo uomini e donne normali.

P.S. un amico mi dice di non scrivere che sarà l’ultima volta 

in cui discuterò di Casaleggio sul mio blog…forse ha ragione.

Lascia un commento