TERESA COLOMBO…IL MITO

Ero veramente curioso di capire se dal vivo, il Provasio & C mi

facessero veramente ridere di gusto…

Porcapaletta, ho riso per 2 ore con le lacrime agli occhi, felice

di aver scelto quella serata creata ad hoc per le celebrazioni del

90° di Legnano città. Ho aspettato 51 anni per godermi dal vivo

i ‘Legnanesi’, sciocco sono stato ad attendere cosi a lungo…

Eppure se ci ripenso, le battute non sono ‘di alta scuola’, il filo

conduttore sono i doppi sensi a sfondo sessuale, le puzze e le

puzzette, la finta sordità, lo scherzare con la morte….

Ma la Teresa Colombo è qualcosa di più, quel fazzoletto tenuto

in mano vale + di un lingotto d’oro per la scena, la mimica facciale

risulta insuperabile, forse solo il grande Totò la superava…

In un’estate turbolenta, una serata splendida con temperatura

perfetta, niente zanzare e nessun miasma dall’Olona che era li

a pochi metri, silenziosa e cheta…Dopo aver riso a crepapelle,

è arrivato un altro momento incredibile: gli attori salutano togliendosi ‘la maschera’, che poi è solo una parrucca, momento

che ti rimane stampato nella mente, quanto può fare una parrucca !!

A Mabilia, a Teresa e ul Giuàn senza trucco e senza inganno…

Chi è che potrebbe riconoscerli per strada ?

Per chi li avesse perduti, i ragazzacci torneranno nel teatro centrale

prima di Natale con 3 serate per far trascorrere ancora 2 ore di

godimento totale, e poi il finale con un monito serio: “passo passo,

la vita può diventare uno spasso”, pensiamoci quando ci lamentiamo sempre o troppo spesso di tutto e di tutti…

(vero è che ci sono mille problemi in questa breve apparizione

terrena, ma quante volte facciamo di tutto per rimanere sereni ?)

Lascia un commento