PINO COZZI IL PRESIDENTISSIMO

Ieri sera sono stato ospite nella sede dell’U.S. Legnanese, la gloriosa società nero rossa che da 101 anni, quasi 102, è per

Legnano il punto di riferimento per tutti i ciclisti, dal 1918

al 1973, il suo presidente si chiamava PINO COZZI, tutti

l’hanno stimato, 55 anni di presidenza consecutiva non li ha

raggiunti nemmeno Napolitano… Pino, classe 1894 è diventato

presidente quindi a 24 anni, nell’anno in cui si è corsa la prima 

‘Bernocchi’, chi lo ha conosciuto ne parla come fosse un oracolo.

E’ stato bello condividere un paio d’ore con veterani ciclisti i

quali mi hanno aiutato ad interpretare certe vecchie foto, uno

spasso questo tuffo nel passato…Quando ho preso in mano questa foto, sono stato percorso da un brivido: finalmente vedo il volto 

del misterioso (fino a quel momento) Pino Cozzi…

C’erano molte persone ‘avanti nell’età’, uno spasso vederle, anche

loro come me, tuffarsi nel passaggio di centinaia di ricordi e

quando si era in difficoltà su personaggi e luoghi c’era il mito

Pino Pagani, lui ricorda proprio tutto. Ho scoperto che la USL

non ha da qualche anno ciclisti da far ‘crescere’, la vita associativa

punta tutto sull’organizzazione della ‘Bernocchi’ e quest’anno

grandi novità nella ‘partenza del campionato italiano’…

http://www.legnanonews.com/news/48/44476/

Ho portato a casa un sacco di ‘ricordi’, forse ce ne saranno 

molti ancora in quella marea di scatole, un Coppi e un Fondriest 

meritano di occupare questo post…

Nella foto a colori Fondriest davanti alla sede della Banca di Legnano, in quella in b/n, Fausto Coppi sul Sempione con alle

spalle il cotonificio Cantoni.

Lascia un commento