ORO GIALLO,ORO NERO, ORO…LOGERIA

Ieri sera avrei voluto essere a Mazzafame ad ascoltare la conferenza sul progetto del nuovo digestore anaerobico che a quanto pare potrebbe risolvere i problemi della futura ‘frazione umida’. ma potrebbe crearne altri di carattere ‘sociale’, infatti c’è già pronto un comitato di accoglienza per questa nuova pensata, che poi nuova non è, poichè è già da qualche anno che si progetta, si chiedono permessi che poi scadono, poi non ci sono i soldi, poi chiude parzialmente l’inceneritore di Borsano eccetera eccetera…

http://www.legnanonews.com/news/1/46615/centrale_di_biogas_residenti_pronti_alla_mobilitazione

Non sottovaluterei il comitato, anzi, prima di iniziare a fare riunioni carbonare per cercare di intortare o meno legnanesi e limitrofi, sarebbe il caso di spiegare a TUTTI I CITTADINI pro e contro di questa iniziativa, vale a dire, AMGA propone il progetto, Amga organizza serate esplicative per cercare di capire vantaggi e svantaggi di questo investimento, poi si decide. Io so che i rifiuti sono un problema da risolvere nel migliore dei modi, tutti lo sappiamo, bisogna capire ‘chi pagherà’ per questo se si farà…La famosa trasparenza deve essere applicata anche e soprattutto qui, sui temi importanti per il futuro…OK?

Qui sotto riporto gli stralci del programma sui rifiuti dell’amministrazione in carica:

Rifiuti
La situazione attuale
E’ caratterizzata da un raccolta rifiuti differenziata che funziona ed è ben gestita da AMGA.
Mancano però iniziative comunali finalizzate alla riduzione dei rifiuti e degli imballaggi, e una
migliore informazione sullo smaltimento di rifiuti particolari.
Gli interventi proposti
• Attuazione di politiche per la riduzione dei rifiuti e soprattutto degli imballaggi, intervenendo
anche e direttamente nei confronti della grande distribuzione che è la maggiore artefice.
• Studio e verifica di fattibilità economica della applicazione del nuovo tributo sui rifiuti (RES)
calcolato in funzione della quantità dei rifiuti prodotti in modo da disincentivarne la
produzione. 

Del digestore non se ne parla, forse amga è una cosa ed il comune un altra ? Ok, a proposito di ambiente, ri-leggete cosa ci sta scritto nel contenitore degli amanti di Legnano…

Gli interventi proposti
• Rilevamento degli inquinanti attualmente non verificabili e visibilità dei valori espressi
attraverso monitor localizzati in punti altamente frequentati come Ospedali, Uffici Anagrafe,
ASL, Piscina comunale, ecc.
Maggiore controllo dei mezzi più inquinanti come camion, furgoni e autobus; su questi ultimi
occorre intervenire di comune accordo con il nuovo gestore del TPL (dal 2013) per introdurre
mezzi ecologici (elettrici e/o a metano).
Quanto sopra ha anche lo scopo di predisporre il Comune di Legnano alla adesione al Patto
dei Sindaci per lo sviluppo dei Piani di Azione per l’Energia Sostenibile (20-20-20).
8
• Riduzione del traffico privato mediante il miglioramento dei collegamenti dei trasporti pubblici
con i comuni limitrofi con abbonamenti / biglietti d’area conurbata legnanese sull’asse Busto
Garolfo-Rescaldina e Parabiago-Busto Arsizio.
• Incentivazione dell’uso delle biciclette anche attraverso l’istituzione di punti pubblici di
noleggio in luoghi strategici come il Centro, la Stazione FS, il parco Castello, ecc.; inoltre
incrementare il progetto esistente del piedi-bus e ciclo-bus (casa-scuola) che ha già dato
buoni risultati.
• Intercettare i finanziamenti pubblici della Regione e/o dell’Europa finalizzati all’Ambiente per
farne beneficiare anche il nostro Comune.
• Valorizzare le domeniche a piedi programmate per disincentivare l’uso-abuso dell’auto
prevedendo l’organizzazione contemporanea di iniziative di spettacolo…………………..

Arrivati al terzo anno (quasi) la stellina la possiamo mettere solo sul Piedibus mi pare, o mi sono perso qualche cosa ? Tutto ciò nasce solo dallo spunto relativo al digestore anaerobico, per il resto ci saranno altri post, nel frattempo il fronte di Legnano Futura cresce.

Lascia un commento