‘A TERESA E UL GIUAN

Oggi sulla stampa locale, la sindaca Teresina Rossetti del comune di Cerro ha risposto x le rime alla nostra amministrazione…

http://mediaware.selpress.com/EuroPA/it/IT/Read?art=23254&a=ci5vbGdpYXRpQGxlZ25hbm8ub3Jn

In genere la scena viene sempre aperta dalla Teresa, questa volta invece la scenetta viene aperta dal nostro Giuàn con fascia tricolore, infatti egli sulla questione ikea ha pianto  due anni per entrare nel famoso Accordo di Programma e quando questo è saltato con i comuni interessati, ha avuto una soddisfazione dal TAR il quale ha stabilito che Legnano aveva ragione, infatti con pieno diritto dovevamo partecipare al banchetto… Bene, ora entra in scena la Teresa di Cerro, anche lei con fascia tricolore…

Caro Giuàn, avevi ragione tu, ma spiegami perchè sulla modifica della viabilità del Cadorna, non ti sei degnato nemmeno di chiedere un parere a noi confinanti, anzi, non so se te lo hanno detto, ma la via Tessa e l’entrata autostradale della A8 è tutta sul territorio cerrese, quindi con la stessa moneta ci hai ripagato…E poi spiegami Giuàn, ma se vuoi entrare al banchetto svedese, ti sembra il caso di restringere a 2 corsie l’accesso alla mega struttura ? C’è qualcosa di strano in codeste ideone, e pensa che non stiamo nemmeno recitando a teatro, qui ci sono in ballo tanti soldi da spendere dei cittadini… Tè capìì ???


Personaggi :

Giuàn     Alberto Centinaio sindaco di Legnano

Teresa    Teresina Rossetti sindaco di Cerro Maggiore

One comment

  1. Si dice che a pensarla male ci si azzecca……secondo me, il volere entrare nell'accordo di programma è stato solo un modo per prendere tempo e rimandare la decisione su Ikea in tempi non sospetti. Infatti la decisione sul viale Cadorna si è presa nelle segrete stanze senza un confronto ne con i cittadini e tantomeno con i Comuni limitrofi in nome della trasparenza e del dibattito pubblico…..si predica bene ma si razzola male

Lascia un commento