POVERA COLOMBERA

La casualità alle volte ti coglie di sorpresa: questa mattina, percorrendo corso Garibaldi, ho incontrato due anziani che mi hanno chiesto dove fosse la Colombera. Ho dato indicazioni, dicendo però che ero certo che sarebbe servita una prenotazione, e visto che ero sulla strada, non ho resistito ad andare la, e arrivato sul luogo ho scoperto un piccolo scempio… Spero dopo questa denuncia  non venga mai più perpetrato. Cagate di piccioni dappertutto ed erba alta intorno a questo ‘monumento’ vecchio di 5 secoli, si dice ‘valorizziamo le nostre bellezze’, poi ci si dimentica in maniera molto superficiale… Guardate ste foto e vediamo un po se sarà l’ultima volta che la signora Maria Giulia Ferrario, guarda giù e dice: “Quanto mai ho donato al Comune questa testimonianza”…

Lascia un commento