NIENTE CALCIO, SI VA A VOTARE

Dopo tanti anni di passione per un simbolo, quest’anno le schede di Camera e Senato le ho guardate con distacco, alle regionali sapevo cosa fare, ed è finito tutto li. Ma la cosa strabiliante è stata la partecipazione, tifosi o informati, freddo o non freddo stasera sapremo che la percentuale dei votanti di queste Politiche 2018 supererà abbondantemente il 70% ed il segnale è positivo: malgrado ci si lamenti che i politici sono tutti corrotti ladri ed altro, il tifo funziona ancora bene, non si lotta sui nomi ma sui simboli e chi governa rimarrà sempre il più penalizzato. Sarà vero ? Lo scopriremo domani, ma intanto il dato della partecipazione è un dato d’oro. Le code ai seggi è roba d’altri tempi, e la colpa non è solo del bollino antifrode. Oggi mi sono divertito assai nella scuola vicino a casa mia, la scuola in cui ho vissuto le mie classi elementari e hanno vissuto i miei figli e non contento, tra poco andrò la a godermi le ultime due ore, che vinca il migliore o che perda il peggiore, poco importa, oramai nel risotto mediatico ci sta tutto ed il contrario di tutto, scannatevi o voi di cdx e csx, 5 stelle e liberi e uguali, nessuno vincerà ma qualcuno tramite compromessi o veti incrociati si metterà sulla biga a dirigere o fingere di dirigere il traffico… Buona nottata a tutti, fuori dai mondiali di calcio, abbiamo scoperto o riscoperto un altro campionato delle contrapposizioni umane…

Lascia un commento