MAIRA, CE LO DEVI SPIEGARE

Cara Maira ti scrivo, per dirla alla Lucio Dalla, questa però non è una canzone, ma una riflessione che poi necessita di risposta non solo al Consiglio Comunale, ma anche al popolo legnanese… Oggi giornataccia per coloro che predicano la sicurezza come un ‘mantra’, poi sfiga vuole che appunto nello stesso giorno arrivi questa notizia qua

che smentisce nei fatti ciò che l’assessora ha dichiarato nei suoi 6 minuti e 30″ di intervento nell’ultimo Consiglio Comunale ( disse che da quando ha preso lei l’assessorato, rispetto a prima, sostanzialmente non è cambiato nulla, quindi, parole ribadite da me in Consiglio: bronx era ai tempi di Centinaio e bronx è rimasto ora coi ‘paladini della sicurezza’). Ma il colpaccio doppio è arrivato dalla condanna del gruppo di albanesi che freddarono altri due connazionali nel 2016, vicino a noi, a Canegrate. Perchè la botta è doppia ?

Per due motivi, o forse tre… Nei famosi 6 minuti e 30″ di intervento, l’assessora ha sottolineato più volte che la delinquenza è più di matrice ‘straniera’ che nostrana, nel caso specifico si chiedeva cosa stesse combinando la Polizia Locale per contrastare il fenomeno dei vandalismi ai finestrini dellle auto, insomma un panegirico che potrete ascoltare voi stessi da questo link dal minuto 59,20″

https://livestream.com/accounts/8316951/events/8461178/videos/183803631

Ecco, la stampa odierna sul caso della condanna dei 5 albanesi ha fatto finta di non sapere che tra i 5 difensori degli ‘stranieri’ condannati per un totale di 94 anni di carcere c’era proprio l’avvocato Maira Cacucci, nostro assessore, non a tempo pieno evidentemente, ed evidentemente di bocca buona, visto che ha difeso uno di questi. pecunia non olet ? Inoltre, e lo dico da tempo e dovrebbe valere per tutti: se fai l’assessore a Legnano, non puoi farlo a tempo perso, sospendi la tua attività lavorativa e ti dedichi a tempo pieno alla città. Il sindaco si dedica a tempo pieno alla Città, non potrebbe fare altrimenti, ma quanti dei 7 assessori in carica hanno sospeso le proprie attività per dedicarsi corpo e anima al servizio a cui sono stati chiamati ? (qui sono rimasto grillino fino al midollo). Ecco, contateli voi, io non ce la faccio… Unica testata ‘eroe’ che ha avuto ‘le palle’ per citare Maira è stata La Prealpina, nessun altro ha voluto citare l’assessora e nemmeno nella rassegna stampa inviata a tutti i Consiglieri quotidianamente è apparsa la notizia uscita in edicola in edizione cartacea

Si viene citati sempre per eventi ‘leggeri’, qui ‘casualmente’ solo la testata di Varese, che io chiamo ‘coraggiosa’ ha riportato semplicemente un dato completo. Ancora una volta si fa di tutto per dire e non dire, al prossimo Consiglio, questa faccenda verrà formalizzata con una mozione di sfiducia nei confronti della società che ci fornisce la Rassegna Stampa, per ‘occultamento di notizia’…

Raccontare la verità deve essere una cosa normale, ai nostri tempi, una chimera. Un brava bravissima a Sarah Crespi la quale ha firmato l’articolo…

Lascia un commento