LIO…FILIZZATO

Non c’è LIO che tenga, il signor Fratus deve fare le valige e tornare a Castano Primo. Non è cattiveria, questa sera 300 legnanesi gliel’hanno cantata e suonata (che bello cantare l’inno di Mameli improvvisato nella sala consiliare). Che tristezza tentare di difendere l’indifendibile coinvolgendo il difensore civico regionale, tale signor Lio, il quale si è prestato al giochino che Prefetto o TAR distruggerà a breve. Domattina alle 11,00 in via per Castellanza faranno la conferenza stampa, spero per annunciare le dimissioni. Nel pomeriggio, un Sindaco, esattamente quello di Corsico (35.000 abitanti) impossibilitato a gestire la maggioranza ha sentenziato la propria fine, certo, un Sindaco con dignità politica. Non potranno venirne fuori da questa palude: la maggioranza non esiste, non esiste il numero legale e si prende atto e si torna al voto. Poi c’è la dignità: un sindaco impaurito convoca le forze dell’ordine come fossimo in guerra, stasera erano almeno in 40 tra Locale , Carabinieri e Polizia, Digos compresa…. Paura di cosa ? Cittadini che chiedono Legalità, rispetto delle regole, del regolamento e del nostro statuto comunale, non vi è nulla da interpretare, il sindaco è uscito Lio…filizzato, scappando dalla porta laterale per non prendersi la bordata di fischi e proteste… Forza, un atto di coraggio, parteciperete alle prossime elezioni del 2020, stavolta con una Lega azzoppata e una Forza Italia quasi azzerata… Le partite si vincono e si perdono amici, varrebbe la pena perderle dignitosamente. Ora vi lascio alle foto del mio amico Francesco Morello, sono belle un sacco, come è stata bella la serata democratica mai vista fino ad ora…

Insomma, stiamo aspettando il lieto fine per la città di Legnano con l’immagine più bella:

Lascia un commento