VIVA LEGNANO !

Cinquant’anni fa un’ orrenda strage in pieno centro di Milano, morti e feriti, la strategia del terrore era iniziata dopo il tremendo ’68… Dieci anni più tardi  Francesco De Gregori esce con l’album Viva l’Italia, il singolo ottiene subito i favori del pubblico e scala le classifiche… Cinquant’anni dopo un anonimo legnanese, prova sostituire la parola Italia con Legnano, un piccolo cambio di contenuto e rime ed ecco fatto il nuovo inno legnanese, provateci anche Voi a cantarlo, vi piacerà un sacco, è la realtà legnanese… Non mi rimane che trascrivere il testo…

Viva Legnano,

Legnano liberata,

Legnano dell’inno e del suo Monumento,

Legnano dell’Olona e del suo risanamento,

Legnano derubata e colpita al cuore,

Viva Legnano, Legnano che non muore…


Viva Legnano, presa a tradimento,

Legnano soffocata dagli interessi e dal cemento,

Legnano con gli occhi asciutti nella notte scura,

Viva Legnano, Legnano che non ha paura…


Viva Legnano 

Legnano che è in mezzo al malaffare,

Legnano dimenticata e Legnano che non può dimenticare,

Legnano metà giardino e metà rudèra,

Viva Legnano,

Legnano tutta intera…


Viva Legnano,

Legnano disoccupata e  che lavora,

Legnano che si dispera e Legnano che si innamora,

Legnano che guarda il dito e non la luna…

Viva Legnano,

Legnano che il 12 dicembre si raduna,


Legnano a maggio con le bandiere,

Legnano coi cittadini  sempre in movimento,

Legnano e il suo rinascimento…


Legnano con gli occhi aperti nella notte triste,

Viva Legnano…

Legnano che resiste…




Lascia un commento