PIAZZA TRANTO è TRISTE

Le scuole elementari Mazzini nuove di pacca, il parco di piazza Trento e Trieste con 7 anni di vita, questa foto ha 50 anni e pare un Eden, uno dei primi parchi giochi della Città… Forse è rimasto sottotono l’episodio della caduta di un albero, un pino marittimo dopo la giornata di vento nemmeno troppo forte tra il 21 ed il 22 dicembre, diverso sarebbe stato l’eco nel caso l’albero fosse franato su persone o cose. I giardini di piazza Trento e Trieste vanno rifatti SUBITO. La storia di questo luogo l’ho raccontata in un post di 3 anni fa che vi prego di leggere e di guardare, la troverete divertente e didascalica, dopo 60 anni bisogna intervenire senza se e senza ma:

https://danieleberti.it/2016/11/a-fiera-da-legnan-si-trasforma

In medicina si dice che è meglio prevenire che curare, siamo stati avvisati: un albero del peso di svariati quintali è crollato dove normalmente circolano centinaia di bambini e di adulti, possiamo parlare senza esagerare di tragedia sfiorata. Questo luogo ha la sindrome dell’abbandono addosso, stamattina sono andato a fotografarlo e sono anni che indico questo come luogo dove investire un mezzo milione di euro per rifarlo completamente, iniziando dalla sostituzione arborea che giocoforza ogni tot di decenni va fatta intorno ad un ambiente urbanizzato. Guardate che radici hanno queste piante, giganti fuori e minute sotto terra:

Se allargate la foto e contate i cerchi, ne troverete circa 70, corrispondenti agli anni di vita, ce lo hanno insegnato alle elementari e le piante diventano vecchie e fragili come noi umani, con la differenza che un uomo o una donna non peseranno mai più di tot, le piante diventano energumeni pericolosissimi, e vanno sostituite se non sono in mezzo ad una foresta… Ho raccolto l’immagine mandata a Legnanonews da Daniela Comelli che per prima ha denunciato il fatto e mi sembra possa inquietare abbastanza l’idea che un domani ne potrebbe cadere un’ altra e non di notte e non quando tutto è deserto…

Appena caduto, fu segnalato sul gruppo di Facebook ‘Legnano Segnala‘, le foto troppo scure non rendono l’idea rispetto a questa fatta di giorno, tra l’altro vorrei capire perchè c’è ancora in piedi quella baracca dell’estivo del bar chiuso oramai da qualche anno… In sostanza, inviterei i genitori dei bambini che frequentano il parco di organizzare una raccolta firme per chiedere un intervento urgente sin da subito alla commissaria Cirelli, non si può aspettare ancora l’insediamento del nuovo Sindaco, qui la faccenda è grave, tanto quanto la situazione della Piscina Coperta che alla prima avvisaglia ( vi ricordate il cedimento della vetrata ?) è stata chiusa ed ora ci sono in corso i lavori di consolidamento… Il degrado di questo parco l’ho fotografato stamattina ed è su tutti i livelli: strutturali, decoro, obsolescenza…

E senza andare troppo lontano, i cedri davanti al museo e vicino all’Università degli Anziani, palestra Judo, stanno diventando delle bombe ad orologeria, piante alte come un palazzo da 5 piani che minacciano case, Museo Civico e abitazioni private, alzare il naso all’insù per capire cosa vi sto raccontando…

Queste piante vanno governate prima che sia troppo tardi, anche loro hanno 70 anni di vita, nel 1928 fu inaugurato il museo e poco dopo piantumato come da foto sfuocata che vi allego:

Dopo la seconda guerra tutto il giardino fu ripiantumato con le essenze ora presenti, questo museo ultranovantenne, ora è minacciato de dei giganti con i piedi d’ argilla… Aiutiamo la Città a prevenire una tragedia, chiediamo a gran voce un intervento di salvaguardia… (prima che sia troppo tardi…)

One comment

  1. fu presentata anche una proposta nell'ultimo bilancio partecipato che non fu ammessa non so per quale vizio formale. poi furono fatti alcuni lavoretti del tutto inutili e poco graditi dagli utilizzatori

Lascia un commento