CHIARIAMO STA COSA

Senza troppo girargli attorno, diciamoci la verità e diciamolo a tutti i legnanesi: se rivincono le elezioni Fratus e i suoi nipotini, ci cucchiamo l’assurdità della biblioteca al parco Falcone Borsellino con una spesa ai danni dei cittadini di almeno 5 milioni di euro. Già solo per questo motivo bisogna evitare il ritorno dei ‘nipotini’. Domenica 26  gennaio ci saranno le ‘cittadinarie’ anche per evitare lo ‘stupro’ di una inutile costruzione in un posto sbagliato. Franco Brumana e Antonio Guarnieri si ‘fronteggeranno’ per diventare il candidato Sindaco che si metterà di traverso a questo scempio. La priorità della coalizione civica sarà quella di completare l’illuminazione cittadina dei suoi 160 kilometri di strade, il decoro e la pulizia della Città con importanti interventi nella governance di  amga e nessun trucco sulle famose ‘fondazioni’ di cui i precedenti amministratori stavano piazzando il ‘colpo mortale’. Questi non sono i soli temi che da legnanesi affronteremo perchè la nostra Comunità di 60mila abitanti è complessa e variegata. E’ la prima volta che i legnanesi possono decidere il loro destino, abbiamo previsto 3 postazioni per poter scegliere dalle 9,00 alle 19,00 il Vostro candidato Sindaco preferito:

§ Gallerie Cantoni 

§ Bar Resegone via Resegone 68

§ Studio dr Saitta, via Venegoni 54 sulla destra chiesa ss Martiri

Se più di 4000 legnanesi hanno già firmato per evitare lo scempio della nuova Biblioteca civica, questa è l’occasione per ribadire il pensiero. Dopo, non ci si lamenti se arriva da noi il sindaco ‘straniero’ scelto dalle segreterie dei partiti che pensano al loro culo e non alle necessità di chi paga abbondantemente tasse di ogni genere. Vi aspettiamo, passate parola, in un solo giorno, dalle 9,00 alle 19,00 e domenica 26 gennaio alla sera sapremo chi sarà il nostro Sindaco dal 2020 al 2025.

Lascia un commento