UN CUORE, UNA LIBRERIA

Solo i più curiosi allargheranno la foto per vedere i titoli, sono tanti, credo certamente più di cento… E’ quanto ho accumulato da 12 anni a questa parte, tutta colpa di quel primo libro a sinistra che i miei figlioli ebbero la felice idea di donarmi… Questa è la parte ‘bella’, poi c’è la parte dei fuori misura, ove c’è dentro quello gigante e quello piccolissimo, tutti contenenti  almeno una sorpresa, alcuni di essi hanno internamente  anche 100 sorprese…

Dietro la coccarda dei 90 anni di Legnano Città, celebrata nel 2014, moltissimi fascicoli del trimestrale Legnano, venticinque anni raccontati dai vecchi Sindaci Anacleto Tenconi e Luigi Accorsi, dentro queste due foto c’è una buona parte della storia legnanese dell’ultimo secolo e mezzo: attori, aziende, personaggi, collezionisti, storici, appassionati, studiosi… Dentro questo ‘capitale’ una tesi di laurea del 1974, vita morte e miracoli della Franco Tosi, una raccolta artigianale degli articoli della Martinella, i libri di Giorgio D’Ilario, le memorie di Guido Sutermeister, lo sport, dal calcio al basket al nuoto alla ginnastica al ciclismo, i nostri cari collezionisti Pagani, Rondanini, Riccardi, gli storici che hanno raccontato guerre e resistenza, Barbara Melzi e Giuseppe Frua, il racconto della Cantoni e della vita di Carlo dell’Acqua, i segreti della basilica e il dialetto dei dizionari e del poeta Parini, il giubileo di monsignor Gilardelli, i primi anni della parrocchia di san Paolo, le storie di don Romeo e la nascita delle chiese del ‘900 e dei 100 anni dell’Ospedale, del sant’Erasmo, delle scuole superiori e primarie come la Carducci…

I libri celebrativi delle banche, sul Palio e non, le pubblicazioni della famiglia Legnanese e anche di autori legnanesi che parlano della loro esperienza vissuta, Angelo Vignati, Angelo Signorelli, Chester… I libri dei fratelli Cozzi, della Stie con la storia del tram, dei cotonieri di tutto l’alto milanese, un paio che parlano dettagliatamente del nostro Monumento che a giugno compirà 120 anni… Insomma, questo materiale ha introiettato in me una piccola macchina che mi fa osservare Legnano con occhi speciali e tutto ciò mi fa godere assai… Preso dalla passione iniziai a raccogliere anche materiale dei comuni vicini, Busto sia Arsizio che Garolfo, Castellanza, San Vittore, Cerro, Rescaldina, Saronno, Nerviano, Dairago, Arconate, Inveruno, Gallarate, Garbagnate…..E’ bellissimo sfogliarli, tanto anche sulla provincia Milanese, è come la storia di una patatina che tira l’altra…

Sono malato ? No dai, mi piace gustare gli usi e costumi, i luoghi, di un tempo in cui ero assente, quando, dico io, eravamo in molti sulla ‘stellina’ ad attendere il nostro turno, e ora che ci siamo, solo le foto ci insegnano qualcosa, e anche le ricerche di chi prima di me, prima di noi, ha voluto lasciare una traccia…(indelebile speriamo). 

Lascia un commento