MA LE ASSICURAZIONI ?

Quando succede qualcosa, in qualsiasi angolo di mondo, c’è gente che ci guadagna e gente che perde tutto o parzialmente e allora mi sono chiesto quanti soldi ci stanno guadagnando le silenti assicurazioni delle polizze legate alle automobili e veicoli in genere. Sono quindi andato a spulciare qualche dato raccolto si internet e scopro che i veicoli circolanti in Italia sono oltre 38 milioni… Bene, nelle ultime 3 settimane le nostre auto, moto, furgoni, camion, pullman saranno stati usati al 10% non di più, con un beneficio ambientale notevole ma anche con un drastico abbassamento dei ‘sinistri’, qualche persona in meno morta e moltissimi feriti in meno, vale a dire meno da pagare per le compagnie assicurative. Si, hanno detto che i premi assicurativi si potranno pagare anche con una proroga, ma il problema rimane: in questo periodo gli utili saranno altissimi perchè di questi 38 milioni di veicoli ne sono girati pochi e quei pochi hanno certamente ridotto il loro kilometraggio. Le polizze, che non costano proprio due lire, vengono calcolate su una media, dove l’assicurazione per campare ci mette dentro un rischio, ma generalmente, il vero rischio è tutto nostro che paghiamo. Ora, se girate online cercando info sul tema, troverete solo promesse per il futuro di diminuzioni dei premi, ma la verità è che ora il silenzio su questo tema è fastidioso: nell’ultimo mese, il totale delle Compagnie sarà quello di non pagare sinistri che non ci sono stati, ma calcolati nella media, quindi milioni di euro guadagnati senza fare nulla. Fermi. Mentre concessionari auto, produttori, carrozzieri piangono, le assicurazioni ridono, in silenzio, sarebbe bello sentire da parte loro, magari qualche gesto di solidarietà, finanziato col surplus di denaro incamerato durante questa crisi. Così, per dire.

Lascia un commento