TERAPIA INTENSIVA DEI RICORDI

Ve ne sarete accorti anche voi, quanti, in questo ultimo mese,    hanno postato le foto del proprio passato, quel passato certo, che fa a schiaffi col futuro ora più incerto che mai, non ce ne rendiamo conto, ma siamo in guerra. E allora i ricordi danno conforto, è di stamattina la notizia che mons Angelo Cairati andrà nei nostri due Cimiteri a ‘ricordare’ coloro che ci hanno preceduti, coloro che ci hanno donato la continuità della vita. Grazie Don da parte di tutte le nostre anime sensibili. Dicevo che ricordare fa bene al nostro corpo e alla nostra anima, chi di noi non trova eccezionale il tempo dell’adolescenza e della gioventù ? Si diventa adulti in un attimo, anziani in due attimi e le fotografie o i gesti che aiutino a ricordare, diventano dei toccasana… Ieri sera prima di andare a riposare ho aperto un libro che ritraeva sia le copertine che alcuni contenuti del settimanale Domenica del Corriere, adesso di fila vi posterò una serie di foto e sono certo, qualcuna vi farà percorrere qualche brivido o riaprire qualche porta che avevate chiusa definitivamente, buon divertimento allora nella terapia intensiva dei ricordi…

Lascia un commento