NON SI PUO’ MORIRE DENTRO

Era il titolo di una vecchia canzone di Gianni Bella… Marzo, aprile, maggio, consumati dalla paura di un virus tra bugie, mezze verità, e censure sulle soluzioni semplici da parte di medici illuminati, non piegati ai ridicoli protocolli, protocolli che hanno fatto morire soli migliaia di vecchi nelle rsa e che spero portino grandi rogne legali a chi ha voluto agire su questa falsariga dettata dalla misteriosa task force, divenuta improvvisamente colei che ha sostituito la democrazia parlamentare… Sono schifato dal fatto che le buone notizie di Primari e Medici che sul campo hanno trovato le soluzioni per risolvere una crisi sanitaria chiamata col termine errato di pandemia. Il burionesimo è diventato la bibbia di un popolo spaventato, il premier italiano l’esecutore di un piano criminale: Rovinare e Affamare gli italiani. Bene, per fortuna, sta nascendo un moto di rivolta, ma ancora troppi italiani non hanno compreso l’inganno e quando arrivano buone notizie tipo quelle di terapie intensive con zero pazienti, nessuno le prende in considerazione, si da spazio ‘ai contagi’, all’esiguo numero di morti dichiarati pur di trattenerci nel terrore mediatico…  Proviamo unire le forze su una piattaforma comune, un tentativo come tanti che vedo girare in rete:

https://www.r2020.it/

Dobbiamo continuare a vivere, e senza museruola, non siamo cani feroci e pericolosi, siamo dei miti e docili esseri umani, non abbiamo addosso la peste nera, o bubbonica, siamo sani e VIVI… Prendiamo il problema per le corna: la presente e futura crisi economica con milioni di disoccupati è alle porte, guardate che sarà peggio , ma molto peggio dei 32mila morti sbandierati, fatevene una ragione se non ve la siete già fatta, i fronti sono da una parte il Popolo Italiano formato da 60 milioni di esseri viventi, dall’altra ci sono Conte e i suoi amici corrotti i quali stanno eseguendo il compitino per consegnarci al nemico dell’umanità e della Nazione.

Uomini e donne avvisati, quasi completamente salvati.

Lascia un commento