COVìd è SE VI PARE

Pirandello la sapeva lunga, e allora l’assonanza del presente che stiamo vivendo e l’opera teatrale di un secolo fa ci aiutano a capire corsi e ricorsi storici. Siamo in piena estate, e vedere in giro ancora gente mascherata, fa troppo senso, pensare che si debba obbedire allo scemo capo del governo il quale vuole prolungare l’emergenza sanitaria, mi sembra francamente troppo. Era una prova, col potere delle TV è stato dimostrato che il popolo italiano sa obbedire e di fronte alla morte vera o presunta, a scanso di equivoci alza il pollice e dice OK. Ci sta, nei secoli che ci hanno preceduto, le religioni l’hanno fatta da padrone: la gente, in generale ha creduto in qualsiasi cosa, ai nostri tempi c’è chi ancora chiede consulenze a maghi, guaritori improvvisati e medium… Questioni di prospettive: ad esempio, nel nostro tempo presente, spesso ci lamentiamo degli spacciatori di droga che sono in ogni angolo della città, in ogni parchetto, in ogni via, giorno e notte, ma in quanti si domandano chi sono i fruitori, i clienti di tali spacciatori ? Prospettive, i drogati spesso e volentieri, sono gente che non ha problemi economici, gente sopra ogni sospetto, eppure, parole contro codeste persone, non ne sentiamo mai. Con disprezzo parliamo delle puttane che vendono il corpo sulla strada, ma dei puttanieri, mai una parola contro… Nella passata primavera, abbiamo visto un atto di guerra nei confronti della popolazione e lo abbiamo scambiato per un dono d’amore…Prospettive. Qualcuno ha già previsto che prossimamente arriverà un’altra ondata di virulenza, nel frattempo ci hanno abbastanza messi gli uni contro gli altri, la famosa guerra dei poveri… E loro càmpano, beati nei loro intrallazzi privati e degnamente mascherati in pubblico per dare il buon esempio. Pensateci: se domani dicessero che le zanzare fossero portatrici di virus, non esiteremmo ad avviare patetiche disinfestazioni, se ci dicessero che cani e gatti fossero portatori di malattie virali, esiteremmo o no a sopprimerli o ad isolarli ? Il sistema mediatico è questo, crediate o meno è così, è la nuova religione moderna, che non lascia scampo a chi nel caleidoscopio vede un solo colore… Guardate e riguardate la realtà, nel 2008 quando cominciai a seguire Grillo, mi ero convinto che volesse fare davvero una rivoluzione culturale, si certo, poi vivendolo da vicino scoprii che avevano ragione coloro che mi misero sull’altolà: Grillo è un buffone, ha recitato per tutta la sua vita e l’unica rivoluzione che è stato capace di fare è per il proprio conto in banca e per aver azzerato definitivamente la cultura politica, sostituendo dei vecchi tromboni con degli scappati di casa senza arte nè parte. Così è, se vi pare…

Vi assicuro che avere una mente senza pregiudizi, aiuta a vivere meglio, aiuta a capire la realtà, dopo anni di buio e di allineamento alla massa, perchè allinearsi è più facile che scalare una strada tortuosa…

Lascia un commento