SUL PONTE SVENTOLA BANDIERA FIACCA

 

Toglietevi la maschera e se volete proprio tenetevi la mascherina del popolo ipocondriaco…

Faccio questa analisi: fino a 7 mesi fa potevamo dire di vivere la normalità: del nostro vicino di casa non ce ne fregava un cazzo, dei nostri colleghi di lavoro tanto meno, della fame nel mondo cosa ci possiamo fare, delle guerre attive nemmeno troppo lontano da noi, purtroppo non possiamo farci niente, dei malati di tumore, a chi capita è sua, dei vecchi che crepano soli o quasi soli nelle residenze sanitarie per anziani, solo se ne abbiamo uno, dell’inquinamento della val Padana, ci sopravviviamo, e ci mancava il ‘vairus’ per sentirci solidali e improvvisamente amare la vita a colpi di mascherine e distanziamenti sociali… Da adulti critichiamo i giovani col telefonino in mano che non si parlano più, ma poi siamo i primi ad usarlo in macchina mentre si guida, gli incidenti stradali che fanno più danni del vairus, non ci interessano più, siamo entrati, o meglio ci hanno fatto entrare nell’epoca del mascheramento ignobile per sentirci vivi, e, con i social, possiamo sentirci vivi uccidendo a parole, coloro che non sono allineati con i pazzi che hanno svenduto il nostro Paese ed ora ci vorrebbero vaccinare per fare ‘selezione’… Non stringiamoci la mano, stiamo distanziati, non baciamoci, non abbracciamoci….siamo sempre più soli con l’unico appiglio rimastoci : la museruola. Secondo me, in privato ci sono anche coppie che scopano con la museruola, sarà il nuovo trend? Eppure non è difficile capire che questa roba qui è una forzatura mediatica… Gli ospedali sono vuoti di malati covid e se non sei malato vengono a cercare ‘l’asintomatico’ , quello che sta benissimo ed è immune… Se già non eravamo un popolo vitale e solidale, ora ci vogliono imporre di essere ancor più ‘automi’ e l’ultima porcheria legislativa del ‘coprifuoco’ dalle 18 alle 6 del giorno successivo, è la palese dimostrazione della presa per il culo. Il mondo ha bisogno di amore, filosofico e fisico, tutti noi abbiamo bisogno di essere amati e compresi, e non di diventare avversari per sopravvivere… Il mondo è sopravvissuto a pestilenze terribili, quando la medicina ancora non c’era o non era in grado di sostenere una pandemia spazzatutto. Nei secoli scorsi, (leggersi per esempio sul link di wikipedia)

 https://it.wikipedia.org/wiki/Peste_nera

milioni di persone sono perite e un secolo fa c’erano meno di due miliardi di persone sulla terra, ora siamo sette miliardi. Al di la dei nostri amici e parenti, diciamo la verità, cosa ce ne fotte della vita degli altri ? Chiedetevelo davanti ad uno specchio, siate consapevoli che tutti noi siamo un libro con pagine limitate e a 18, 39, 65, o 99 anni, si passa nell’oblio: nulla eravamo prima di nascere e nulla saremo terminati i nostri giorni terreni. Sta gente che ci vuole perseguitare con menate come la mascherina, pensate siano benefattori che pensano al nostro bene ? No, rispondete a questa domanda. I vostri figli e nipoti che devono andare a scuola distanziati e mascherati, può essere una cosa dignitosa per il futuro ? C’è stata un’emergenza sanitaria ? Ok, non trasformiamola in emergenza sociale, si fa così fatica a costruire rapporti interpersonali che ora non si sa più come gestire….Perchè credere a sti manigoldi ? Perchè farci terrorizzare ? I nostri giorni sono limitati, viviamoli col sorriso, con i numeri che abbiamo a disposizione, nella sola Italia si muore di più per arresto cardiaco o cancro o tabagismo e alcolismo e lo stato cosa fa ? Ha il conflitto d’interesse… Dai raga, togliere il sorriso alla gente comune, è togliere metà della soddisfazione di vivere. Ribelliamoci a questa delirante dittatura.

Lascia un commento