LE CHIAVATE SONO SEMPRE GRATIS

 

Provate a pensarci: tutto parte da una chiavata: i nostri genitori naturali in un gioco ormonico e appassionato godono in un accoppiamento e ne nasce una creatura (che siamo tutti noi), senza pagare dazio, vediamo la luce, ciascuno sotto la propria stella, e purtroppo alle volte la stella non è sempre benevola… La religione, le religioni sono gratis, ma in cambio ti chiedono l’anima o qualche offerta in nome di dio, che non esiste, però è gratis e da secoli questo dio, questi dei, questi nulla, dettano leggi e comportamenti, ma con l’andar del tempo, come tutti gli imperi scompariranno, questo secolo sarà il secolo della loro scomparsa, la tecnocrazia asfalterà tutto ciò che riguarda il passato… Ho frequentato chiesa e oratori e, fin che ti doni gratis, sei ben accetto, se esprimi delle idee proprie non consone al boss di turno vestito di nero vieni emarginato… Ma non voglio dilungarmi su questo, voglio invece pensare alle chiavate gratis che ci siamo cuccati negli ultimi 40 anni. O forse facciamo 60 o 70… La tv per esempio è nata gratis, per poi diventare gravata da ‘abbonamento obbligatorio’, per poi diventare tv libera o tv commerciale, un passo fondamentale per rimbecillire per bene la ‘massa’ anzichè farle imparare a ragionar con la propria zucca… Ditemi, attempatoni come me: come vi piacevano le schede tarocche dei primi anni 90 per vedere Tele+ dove con diecimila lire ti davano la possibilità di vedere film recenti, partite di serie A e porno notturni ? Dai, lo abbiamo fatto tutti, e ci lamentavamo che il canone Rai costava 80-90mila lire… Oggi quella chiavata gratis per il primo anno, costa mediamente ad una famiglia 500 euro annue, contro i 90 della Rai, che andrebbe comunque rasa al suolo perchè non è un servizio pubblico ma la nuova Pravda del 21° secolo… Poi gratis è arrivata la rete internet, gratis è arrivato il senatùr di Cassano Magnago, gratis è arrivato Grillo e Casaleggio, gratis è arrivato Berlusconi, tutte marionette dipendenti dello stesso burattinaio  (messe apposta in maniera non cronologica), e gratis ce l’hanno piantata nel retto, mentre la loro vita si è riempita di vizi e privilegi che a noi ‘massa’ appaiono come ‘il paradiso’, come il punto d’arrivo… Col telefonino dovevano allungarci la vita, ma come i parenti più invadenti ce l’hanno distrutta, maltrattata in cambio della velocità e quella cosa qui, gratis proprio non è mai stata, ma sai che bello parlarsi da qui in Australia ? Gratis anche i social network, che ci hanno entusiasmato all’inizio per rincontrare amici e parenti lontani, poi ci hanno profilato, inseguito, perseguitato e i ‘likes’ e gli ‘emoticons’ hanno sostituito baci e abbracci veri, abbiamo imparato a convivere col ‘digitale’, e la chiavata ha continuato il suo cammino. Ora siamo alla chiavata finale, cioè quella del siero magico spacciato per ‘vaxxino’ vero, che arriverà a diventare per le nuove generazioni, il nuovo olocauto verso una Umanità programmata, o Transumanesimo (che parola del cazzo)… Ovviamente la punzonatura sul braccio è gratis… Ma qualche volta, non dico sempre, solo qualche volta, gratuitamente non vi fate qualche domanda? Scienza o Sciemenza? Cristiani o Cretini scriveva Vittorio Messori in un libro memorabile dal titolo Scommessa sulla morte ? Farsi domande è terapeutico, obbedire è da cani al guinzaglio, ci stanno calpestando tutto e noi pensiamo ad esibire un Qrcode per sentirci a posto, mascherati come nemmeno i cani tenuti al guinzaglio meritano… Dai non è difficile, la chiavata è vicina, quella brutta brutta, per fortuna siamo ancora in tanti a resistere opponendoci alle minchiate di stato… Stato con la minuscola, tranquilli, scompariranno anche le bandiere degli oltre 200 Stati sovrani, oppure… Siamo sempre noi a voler decidere per l’estinzione o la sopravvivenza… 

Lascia un commento