FRATELLI ID TALIA (il nuovo inno)

 

Fratelli d’Italia, l’Italia s’è persa

con l’elmo di Scipio ci pisciano in testa

dov’è la vittoria? Siamo schiavi di roma ladrona

che un giorno qualcuno inventò…

Stringiamoci forte, chiudendo le porte

facendo tamponi pensando di non esser più buoni,

non siamo pronti alla morte, siamo morti dentro

l’ID talia ci ha già travolto il sentimento,

l’Italia schiattò.

Corone e corrotti ci deridono sempre

vedendo dei tonti credenti alla Tv, ai preti e non alla gente,

la storia sbiadisce, nessuno capisce che questa è una guerra

e per difenderci  abbiamo solo la terra,

Uniamoci invece che guardare il giardino, al momento sembriamo

tutti uno zerbino.

Dall’alpe a Sicilia son tutti corrotti, i nuovi Giuda

si moltiplicano sempre, per uno stipendio o un reddito sicuro

chissenefrega del nostro futuro?

La storia non ci ha insegnato niente, siamo un popolo incongruente

non sappiamo nulla e pensiamo di esser  potenze.

Il sangue versato in due stupide guerre han prodotto

un pennuto che ci vuole spennati  e tutti allineati, un vile affarista

dalle banche mandato per svender lo Stato  al cinese frustrato,

non ci bastavano i guerrafondai a stelle e strisce, ora la rete

ci regalerà ore liete, con intelligenze artificiali e poco lavoro,

non saremo più un cazzo se non pezze per Loro, 

i signori viziati, malati di mente, senza un cuore e senza sentimento.

Fratelli ID talia, è già troppo tardi, mandiamo affanculo sti maledetti

BASTARDI.

Lascia un commento