UNA ROBA TRA NOI

 

Un post dedicato ai miei cugini, stasera ho sfogliato l’album del matrimonio dei miei genitori data 25 agosto 1962 e ho scoperto delle chicche che non posso tenere solo per me… Foto in alto dei 5 fratelli Corazza: Giuseppe, Ginetta, Ivana, Gabriella , Severino e fin li tutto a posto, il più piccolo del ’47, el vecio a destra del ’30…

Attenzione, ecco il nonno Giovanni in prima fila, poi laddietro la zia Gabriella con lo zio Leobaldino, la nonna Amelia e lo zio Severino con appresso Gian Paolo e David, la zia Ginetta non è vicina allo zio Camillo perchè faceva da testimone… (poi altri parenti che ho conosciuto frequentando Villadose ma tralasciamo…)

Ed ecco Fernandel che sposa i miei genitori (il profilo di mio padre è identico al mio ma lui era più bello e con gli occhi azzurri) e lo zio Camillo che controlla che tutto stia filando liscio (lo zio è praticamente la controfigura di Alberto suo secondogenito)

Ed ecco gli sposi con alcuni parenti, da sinistra loro zia Mora, l’Amelia Brazzo, me nona Pasqua, el Nino Olgiati e a Nadaina…

 

Quindi, gli sposi con il vigile nonno Giovanni e la zia Gabriella con Emanuele per mano…

Ecco qua, la nonna Pasqua Pavan, la Pasqua Berti, Ivana, Ugo e el teribile nonno Giovanni, più che una Corazza, una armatura intera ( si vocifera che me cugina Emanuela assomigli molto alla Pavan e Matteo mio coscritto, porti con sè il dna del nonno Giò, chiamiamolo così…

Una bella immagine con gli sposi e i nostri cugini Gianna e Vittorio, lo zio Camillo a destra e Primèto a sinistra guardano a terra per vedere se è tutto in ordine, essendo testimoni, avevano una certa responsabilità…

E qui ragazzi, ci sono delle ‘new entry’ : partendo da sinistra sotto la zia Gabriella c’è Emanuele, poi il nonno Giovanni, Leobaldino detto Baldi con sotto i cugini Chiara, Gianna e Vittorio, poi la Liliana, amica di mia mamma e colei che ha confezionato l’abito da sposa, il datore di lavoro dell’epoca di Ugo, Nino Olgiati, drio i spusi diria a Nadaina, Primèto, zia Ginetta, la Alma sorèa de Bepi, lo zio Camillo, me nòna Pasqua, a Meglia Luchèta, con de drio Severino con in brazo David, vostra nòna Amelia con in brazo Gian Paolo (o viceversa) nostra nòna Pavan, de drio zio Giuseppe ch’el fuma e la Maria figlia della Mora che poi era sorella delle nostre nonne Pasqua e Amelia… Se ci avete capito qualcosa siete bravi, qui dentro c’è anche il ‘tocco’ degli Altafini e dei Bonfanti…I cugini mancanti erano ancora sulla stellina, mancava la zia Chiara per esempio, che poteva già avere in pancia Dario, io e Matteo saremmo arrivati l’anno successivo, Gerolamo era nato da poco e certamente custodito dalla nonna Bonfanti, pochi anni dopo sarebbero arrivati Fabrizio, Emanuela, Lorenza, Alberto e Alessandro classe ’69, l’ultimo dei cugini se escludiamo Roberto figlio di Giuseppe che credo nessuno di noi abbia mai conosciuto…

Che Corazzata ragazzi !

Lascia un commento