LA LEGNANO DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA

Stamattina, ho riordinato un po’ di cose nel mio studio, ed è saltata fuori una piantina di Legnano di 60 anni fa…


Se ingrandite la foto, questi sono i nomi delle vie di dodici lustri fa, e qui di seguito, vi posto la piantina completa più la piantina divisa in 4 sezioni per vedere meglio cosa c’era e non c’era all’epoca… La cosa più impressionante è il vuoto pneumatico dell’ Oltrestazione: la Mater Orphanorum e le cascine Mazzafame, Ponzella e san Bernardino la in mezzo al nulla, non c’era la via Filzi che collegava saronnese a via Melzi, non c’era il Sabotino se non a tratti, non c’era la via Jucker con la sua zona industriale, alcune vie ancora tratteggiate in attesa di essere urbanizzate, è il caso di dire: la dove c’era l’erba ora c’è…una città… Ma quello che vi posterò rievocherà ancora di più i ricordi dell’infanzia con le vie di associazioni in parte ancora esistenti, coi nomi delle vecchie fabbriche scomparse o ancora in attesa di un futuro… Bando alle chiacchiere e via con le foto, vi farete una scorpacciata di amarcord e in fondo 4 belle foto del centro, foto poco conosciute anche se non inedite…


A seguire le sezioni alto destra, basso destra, alto sx, basso sx…


 


Forse però la parte più bella sono le Notizie Utili, con i famosi indirizzi, per esempio ho capito da queste notizie che la ex Trattoria Granatiere di corso garibaldi 247 si chiamava così perchè era sede  dell’associazione Granatieri, oltre al fatto che il proprietario era un attivista Granatiere di questi uomini armati alti non meno di 180 cm…







   

Ecco, se siete arrivati fino a qui e non siete soddisfatti, passiamo ad un momento ‘top’ vissuto per il borgo non ancora divenuto città e cioè la copertura dell’Olonella da piazza 4 novembre a via Corridoni (quindi largo Tosi e via Gilardelli). Sulla sinistra in alto la vecchia cascina dove ora c’è la fabbrica della pizza, si riconosce il tiburio e campanile di san Domenico (dove vedete il muro è la zona degli attuali giardinetti centrali di largo Tosi)


E per finire, due immagini della piazza con l’inizio di corso Garibaldi degli anni ’20, e la terza degli anni ’60, prima che abbattessero la vecchia casa Lattuada per allargare definitivamente via Cavallotti…





Se poi, non siete soddisfatti ancora, allora vi rimando ad un video, dal titolo Legnano ti trasformo



Lascia un commento